Dove vuoi andare?

Ti porto in viaggio con me...

%title

Una giornata a Londra – Istruzioni per l’uso

Mi capita, ad intervalli più o meno regolari, di essere assalita da attacchi di nostalgia acuta verso la capitale inglese; quella nostalgia che ti farebbe prendere un volo solo per trascorrere una giornata a Londra.

Il nostro non è stato decisamente amore a prima vista, anzi! Se ripenso al primo incontro con la città ricordo solo una grande delusione, una delusione dovuta all’errore più grande che un viaggiatore possa fare: IL PARAGONE!
Il fatto di essere stata per ben tre volte prima a New York rispetto che a Londra mi ha fatto commettere l’errore di pensare che tutta l’atmosfera, l’eleganza e lo stile che caratterizzano la capitale inglese non fossero in grado di riuscire a fare breccia nel mio cuore e a colmare l’enorme lacuna lasciata dalla Big Apple.
Street art Londra
Londra ha però imparato a conquistarmi, complice il mio abbandono totale alla sua atmosfera, prima per delle semplici fughe dalla quotidianità e poi perché mi ha permesso di innamorarmi ancora di più della mia prima grande passione, seguendo alcune tra le lezioni di danza più belle della mia vita.

Quando mi è stata chiesta una mano per organizzare una 24 ore a Londra (anche se in realtà sono meno) ne sono stata felicissima perché, anche se così facendo si perdono tante cose, in questo modo si può avere una panoramica generale della città in modo low cost e divertente.
Ho creato un itinerario personalizzato cercando di soddisfare le richieste per chi a Londra non c’era mai stato ed ho deciso di condividerlo con voi! Una giornata a Londra

UNA GIORNATA A LONDRA

Ho calcolato il percorso con punto di partenza e ritorno da Victoria Station per comodità, essendo il punto di arrivo del Gatwick Express, ma ovviamente ognuno può anche decidere di girare l’itinerario a suo piacere.

BUCKINGHAM PALACE

Fermata metro: Victoria Station/Hyde Park Corner
Come non partire dall’abitazione più famosa d’Inghilterra? La dimora della Regina è il simbolo della monarchia britannica ed è, probabilmente, la più affascinante residenza reale.
Io ho visto il cambio della guardia per puro caso, perché sono capitata lì davanti all’orario giusto, ma se siete qui solo per una giornata forse non è il caso di aspettare. Uno stop qui è  comunque d’obbligo!
Se vi interessa visitare anche il palazzo qui trovate tutte le info.

WESTMINSTER ABBEY

Fermata metro: Westminster
Passando per il carinissimo St. James’s Park, un piccolo ma grazioso parco a misura d’uomo ed il più antico tra i 9 parchi di Londra, arriverete di fronte all’imponente Abbazia di Westminster.
Mi sbilancio dicendo che è più bella abbazzia che io abbia mai visto.
La visita è costosa (intorno ai 25 euro compresa audio guida) ma varcato il portone d’ingresso sarete avvolti da un’atmosfera regale che vi farà dimenticare presto dei soldi spesi.
Sul sito ufficiale trovate gli orari di apertura – che variano di giorno in giorno – e potete anche prenotare i biglietti di ingresso.

BIG BEN & HOUSE OF PARLIAMENT

Fermata metro: Westminster
A pochi passi da Westminster vi ritroverete all’ombra della grande torre dell’orologio, che svetta a fianco della House of Parliament.
E’ il vero simbolo indiscusso di Londra e una volta qui vi sentirete veramente arrivati nella capitale inglese.Big Ben

SOUTHBANK

Fermata metro: Waterloo
Attraversando il Westminster Bridge, scendendo sulla sinistra, potete fare una passeggiata sull’altra riva del Tamigi con la possibilità di salire sul London Eye, per ammirare la City dall’alto dei suoi 135m.
Avendo solo una giornata il tempo a disposizione è limitato ma, se volete portarvi avanti e prenotare i biglietti online, potete fare tutto dal sito ufficiale.
Seguendo la passeggiata a ridosso del Tamigi, attraversate nuovamente il fiume salendo sul Waterloo Bridge per tornare nel cuore di Londra e risalire fino a Covent Garden. Lo skyline di Londra

COVENT GARDEN

Fermata metro: Covent Garden
Seppur si tratti di una delle parti più turistiche della città, Covent Garden ha un fascino unico ai miei occhi ed una tappa qui è fondamentale anche avendo una sola giornata a disposizione.
Sotto alla grande struttura, costruita nella prima piazza di Londra per ospitare un mercato, oggi ci sono tantissimi negozi per tutti i gusti ed ho sempre trovato bravissimi musicisti intenti ad intrattenere i passanti.
Proprio a Covent Garden ha sede anche il Pineapple Dance Studio, dove potrete innamorarvi dell’atmosfera e della bellezza delle lezioni di danza proposte. Proprio qui ci ho lasciato un pezzo di cuore.
Decisamente una delle mie zone preferite! Pineapple Studio Dance a Londra

LEICESTER SQUARE & SOHO

Fermata metro: Leicester Square Station
Passeggiando sulla Long Acre, da Covent Garden si arriva velocemente a Leicester Square – la famosa piazza delle anteprime europee cinematografiche – dove, nel caso abbiate più giorni a disposizione, trovate il botteghino TKTS per comprare i biglietti scontati per i musical.
Proseguendo per Wardour Street, sulla destra dopo il negozio M&M’s, vi ritroverete immersi nel piccolo dedalo di stradine che compongono uno dei quartieri più famosi di Londra: Soho. Il quartiere di Soho a Londra

OXFORD STREET e/o REGENT STREET

Fermata metro: Oxford Street/Bond Street
Queste ve le consiglio solo di passaggio, essendo le vie dello shopping, giusto per passeggiare tornando verso una delle piazze principali (a meno che non vogliate fare super acquisti low cost da Primark!).
Se capitate da queste parti nel periodo natalizio sarà un piacere perdersi tra i mille addobbi delle strade e dei negozi!

PICCADILLY

Fermata metro: Piccadilly Circus
Arrivando da Regent Street vi ritroverete nella piccola Times Square europea.
Ok, per chi è già stato a New York penserà come me che il paragone è esagerato, però può essere una buona base di partenza per chi invece non l’ha mai vista dal vivo.
Insieme al Big Ben e al Tower Bridge è sicuramente il luogo più fotografato di Londra.

TRAFALGAR SQUARE

Fermata metro: Charing Cross
Non potete sbagliarvi: Trafalgar Square è facilmente riconoscibile dai suoi leoni di pietra e dalla statua dell’ammiraglio Nelson che svetta alta nel cielo. Qui, in un altro dei punti turistici più strategici della City, ha sede la famosa National Gallery che ospita una straordinaria collezione di dipinti a cui si può accedere gratuitamente.
Più’ di una volta mi ha salvato dagli improvvisi acquazzoni londinesi.

TOWER BRIDGE

Fermata metro: Tower Hill
Da Charing Cross potete prendere la metro – cambiando ad Embankment – e scendere a Tower Hill, proprio di fronte alla Tower of London.
A pochi passi da qui si trova un’altra icona d’Inghilterra, da ammirare prima da lontano e poi passeggiandoci sopra con il naso all’insù: il Tower Bridge.Tower Bridge Londra

Tower Bridge Londra

HYDE PARK

Fermata metro: Marble Arch/ Knightsbridge/Lancaster Gate
Riprendete la metro per uno stop rilassante al più famoso dei parchi reali della città. Hyde Park vi attende per una passeggiata romantica lungo i vialetti che portano al Serpentine – il lago artificiale – e che vi faranno scoprire angoli unici di questo grande polmone verde.
Se il tempo lo permette portate qualcosa per un piacevole picnic, sarà una delle cose che ricorderete con il sorriso!

Non conoscendo i tempi di visita di ognuno di voi potrebbe essere che a questo punto voi siate stravolti (o che dobbiamo tornare a prendere i mezzi per raggiungere l’aeroporto!), ma se vi avanza del tempo – come hanno fatto i miei amici – ho inserito anche due tappe immancabili durante la prima visita a Londra:

NOTHING HILL e PORTOBELLO MARKET

Fermata metro: Nothing Hill Gate
Se decidete di prendere il vostro volo nella giornata di sabato, potrebbe essere un’ottima idea quella di prendere la metro per raggiungere il famoso mercato di Portobello Road.
Scendendo a Nothing Hill Gate raggiungerete in breve tempo una delle vie più famose d’Europa, colma di bancarelle con oggetti d’antiquariato, abbigliamento vintage, dischi e vinili, cianfrusaglie varie, fino ad arrivare a verdura ed ovviamente cibo.

CAMDEN TOWN

Fermata metro: Camden Town
Una zona eccentrica e famosa per il suo Camden Lock Market, un mercatino con oggetti di artisti locali, abbigliamento stravagante e negozi dell’usato.
Sicuramente un pezzo di storia di Londra. Se siete da queste parti non perdetevi una pausa golosa alle bancarelle che offrono dai dolci ai cibi etnici, magari mangiando con vista Regent’s Canal.Camden Town a Londra
Motorini a Camden Town Londra

Qui ho preparato anche una mappa che potete consultare, che comprende tutti i punti citati nel post:

Le cose da fare a Londra sono infinite, e sicuramente non si esauriscono in una giornata sola! Se state quindi pensando di trascorrere più giorni in città, potete cercare una comoda casa vacanze su Hundredrooms.it

 

[in questo articolo è stato inserito un link in collaborazione con hundredrooms.it]
Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!

5 Comments

  • Manuela

    Londra, manco da tantissimo!
    Onestamente non bramo il ritorno, ma sono curiosa di scoprire che effetto possa farmi rivederla per la terza volta.
    Chissà!
    Ad ogni modo hai inserito nell’itinerario tutti i posti che avrei inserito anche io 🙂 ottimi consigli!
    Ti abbraccio Eli!

    25/07/2016 at 12:30 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Io invece, a volte dico purtroppo, sento spesso una grande nostalgia di alcuni posti e – come ripeto sempre – sono una fan dei ritorni!
      Londra è sempre ad un passo…sarà anche per quello!
      Grazie Manu!

      29/07/2016 at 2:10 PM
  • Michela

    Itinerario molto interessante. Prenderò spunto per il mio prossimo viaggio a Londra 🙂

    22/07/2016 at 1:27 PM
LEAVE A COMMENT