Dove vuoi andare?

Ti porto in viaggio con me...

%title

Through a lens: West Belfast

Amo fotografare. 

Mi piace l’idea di fermare attimi che non torneranno, per poterli riguardare con gli stessi occhi e le stesse emozioni di quel preciso istante.

Voglio iniziare a pubblicare una serie di post fotografici per raccontarvi con poche parole, ed attraverso i miei scatti, alcuni luoghi che hanno fatto parte dei miei viaggi.

Inizio con gli scatti del nostro piccolo on the road in Irlanda (si..di nuovo!!) ma questa volta ci spostiamo un po’ più su.. per la precisione in Irlanda del Nord: a Belfast.%title

Fino a pochi mesi fa non era nemmeno lontanamente nei miei pensieri, non avrei mai cercato un volo per un week end in questa città, ma con il senno di poi mi sono dovuta ricredere. E’ la prima città in cui abbiamo passato del tempo durante il nostro #IrlandaTour e ha lasciato un ricordo piacevole fatto di buon cibo e belle passeggiate tra le sue strade.

Il suo passato difficile l’ha resa una città segnata e ricca di storie di proiettili e guerriglie.

Quando nel 1920 ci fu la divisione del territorio Irlandese, Belfast divenne la capitale dell’Irlanda del Nord. Con lo scoppio dei Troubles, nel 1969, la città venne travolta da un’ondata di violenze senza precedenti con attentati, scontri, massacri ed una forte reazione delle forze dell’ordine.
E’ esattamente a West Belfast che si respira ancora la sanguinosa storia della città soprattutto attraverso i suoi murales che, uno dopo l’altro, illustrano e ricordano la storia del conflitto. In questa zona risiedevano maggiormente operai e lavoratori “divisi” in base alla religione di appartenenza; lo scoppio dei Troubles non ha fatto altro che esasperare questa “rivalità” e, nel 1970, la Peace Line separò il quartiere di Shankill Road – abitato dai lealisti protestanti – da quello di Falls Road – dove vivevano i nazionalisti cattolici.
I murales tesi e violenti e dai toni militareschi degli unionisti e quelli più sereni e commemorativi dei nazionalisti sono oggi affiancati da immagini di storia attuale.

I murales e il passaggio ai cancelli di ingresso della Peace Line sono qualcosa di forte: ricordano una storia violenta, che io posso solo immaginare, e vedere questa divisione netta con gli occhi fissi sulle immagini che ricordano una storia passata e, purtroppo, una storia attuale mi ha portato un turbine di pensieri difficili da digerire.
%title

%title

%title

%title

%title

%title

Varcata una delle porte di ingresso della Peace Line si trova la Cross of Crosses:
le 45 croci all’interno della croce più grossa commemorano i 45 anni di conflitti in Irlanda del Nord (1969-2014) e le tante vittime, ed é presente una targa con un piccolo augurio “Let this be the year the conflict ends”%title

Informazioni Utili:

  • Noi abbiamo fatto un tour in solitaria, a piedi, con la cartina alla mano recuperata all’Ufficio del Turismo di Belfast che si trova proprio di fronte al City Hall. Qui trovate anche tutte le info utili per i tour guidati con i famosi black taxi
  • Qui trovate una cartina dei murales
  • Potete decidere di affidarvi a Coiste: si tratta di ex prigionieri politici della comunità repubblicana che vi accompagneranno alla scoperta dei murales, raccontandovi la loro storia. Vi consiglio la lettura del post di Patrick che racconta l’esperienza della sua visita
Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!

27 Comments

  • Sabrina

    Che belle foto 🙂 ottimo spunto per il prossimo viaggio che guarda caso sarà proprio in Irlanda! Grazie!
    snoopandsparkle.blogspot.it

    22/03/2015 at 2:23 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Ciao Sabrina e benvenuta!! Grazie 🙂
      Quando parti per l’Irlanda?
      Hai già visto anche gli altri post? Ho parlato un pochino di alcuni luoghi (ne ho in serbo altri, ma devo cambiare un po’ se no parlo solo di Irlanda da quando ci sono stata 😀 mi ha rapita!)

      23/03/2015 at 12:27 PM
      • Sabrina

        Sinceramente ho appena scoperto questo blog (e ne sono molto contenta!) quindi adesso mi impegno a leggere tutto!!

        23/03/2015 at 2:21 PM
        • Elisa - Tripvillage
          Elisa - TripVillage

          ahaahah tranquilla!! Purtroppo non è ancora ricco di post 🙂
          Se hai qualche domanda chiedi pure 😉

          24/03/2015 at 1:15 PM
  • 83saretta - Viaggio AnimaMente

    Mi piace proprio l’idea di post fotografici…soprattutto ora che faccio il corso 😉

    25/01/2015 at 10:32 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Allora poi tocca a te 😀 Io a parte qualche libro ci ho rinunciato al corso, almeno per ora…
      Ho talmente tante foto che mi sembrava una cosa carina dedicargli un po’ di spazio qui 🙂

      26/01/2015 at 9:43 AM
  • Erika | Viaggi del taccuino

    Bellissimo questo post Eli! Oddio, che voglia di tornare da quelle parti 🙂
    E questi murales sono favolosi… anche se alcuni sono così attuali e crudi.

    25/01/2015 at 1:14 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Già quelli che ricordano i Troubles sono comunque forti, ma quelli attuali sono un pugno nello stomaco…

      26/01/2015 at 9:41 AM
  • Marika

    Foto splendide!! Bellissima la street art irlandese! 🙂

    23/01/2015 at 6:03 PM
  • 2Giromondo

    Anche a noi piace fotografare per lo stesso motivo..
    Alle volte non bastano le parole e le foto aiutano a raccontare quel qualcosa in più!
    Conoscevamo poco o quasi nulla di Belfast… ora dopo questo post siamo convinti che meriti una visita! Che meraviglia la street-art!

    22/01/2015 at 11:03 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Si, mi sono avvicinata alle foto piano piano e mi piace sempre più 🙂 Chissà tra tanti anni quando le riguarderò <3
      Anche io sono partita con una conoscenza di Belfast pari a 0 ed ora non posso che consigliarvela! Basta un week-end per vedere le cose principali e ci sono dei buoni voli ..vi ho convinto? 😉

      22/01/2015 at 2:01 PM
  • Manuela

    Meraviglia meraviglia meraviglia ! Prossimo viaggio in Irlanda : Belfast ! Adoro !

    21/01/2015 at 10:43 PM
  • danila

    Ciao Eli,
    come posso non adorare un post fotografico praticamente dedicato alla street art???
    Non conosco assolutamente Belfast ma il solo vedere tanti muri così colorati e diversi mi ha dato la motivazione per conoscerla!!
    Mi piace l’idea di questi post fotografici!

    ti abbraccio, Dani.

    21/01/2015 at 8:38 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Anche tu patita di street art?? Creiamo un gruppo allora 😉
      Secondo me 1-2 giorni ci stanno bene a Belfast 🙂 La consiglio sicuramente! Poi di murales ce ne sono tantissimi qui…
      Un abbraccio!!

      22/01/2015 at 10:08 AM
  • Max

    Bellissimo Post !
    Ho saltato Belfast durante il mio tour di qualche anno fa.
    Mi ero fermato a Derry e mi ci sono ritrovato dentro leggendo il tuo post e guardando questi murales…
    Max

    21/01/2015 at 7:01 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Come dicevo qui, Belfast mi ha piacevolmente stupito! Si respira un aria diversa qui a West Belfast rispetto al centro, ma credo sia normale…
      Sai che Derry non mi ha fatto la stessa impressione? Sarò stata sfortunata io ma non mi ha “catturato”
      Grazie per il complimento 🙂

      22/01/2015 at 10:07 AM
  • Natascia

    Che bel reportage… prima o poi voglio andarci anche io in Irlanda ;)!!!

    21/01/2015 at 4:04 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Grazie! l’Irlanda te la consiglio perchè è veramente bella..non pensavo così tanto!
      Hai visto il mio video? Magari ti viene ancora più voglia 😉

      21/01/2015 at 4:51 PM
  • Valentina

    Adoro i murales, arte e vita sociale in un’unica opera 🙂 molto interessanti questi.

    21/01/2015 at 3:47 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Anche io li adoro *.*
      Questi sono interessanti perché racchiudono veramente un pezzo di storia importante per la città e per la sua popolazione.. purtroppo un pezzo triste, ma avere delle testimonianza così fa bene.
      E poi è bello perchè poi ci sono anche murales moderni 🙂

      21/01/2015 at 4:50 PM
  • Farah - Viaggi nel Cassetto

    oddio quanti murales, potrei impazzire di gioia… li adoro!
    Bellissime foto e mi piace tanto questa idea dei racconti fotografici… brava, continua così 🙂

    21/01/2015 at 1:32 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Grazie <3
      Cambierò l'impostazione del post 100 volte penso, ma non riuscivo a non dare una piccola spiegazione!

      Si sicuramente di piacerebbe, ce ne sono tantissimi (e tanti non li abbiamo nemmeno visti) ... se poi guardi quelli attuali ti viene ancora più la pelle d'oca...
      Grazie per il tuo incoraggiamento 😉

      21/01/2015 at 1:56 PM
LEAVE A COMMENT