Dove vuoi andare?

Ti porto in viaggio con me...

%title

Amsterdam insolita e autentica – Jordaan e Harleemmerbuurt

Per uscire dalla Amsterdam degli stereotipi tutto ciò che dovete fare è lasciarvi trasportare dall’autenticità dei due quartieri più interessanti: il Jordaan e Harleemmerbuurt.

Nonostante non siano tra le zone più conosciute e turistiche di Amsterdam, il Jordaan e l’ Harleemmerbuurt sono stati indubbiamente i quartieri che ho più apprezzato a livello architettonico, per la qualità dei locali e per quell’impressione di zone calme e rilassate che mi hanno trasmesso.

i canali di amsterdam

Ho esplorato questi quartieri insieme a Carolina, di InsolitAmsterdam, che ci ha gentilmente accompagnato raccontandoci qualche aneddoto e facendoci scoprire qualche negozietto particolare della zona.

Ma cos’è InsolitAmsterdam?

È una società di servizi turistici, composta da guide italiane residenti ad Amsterdam, che organizza visite in città per far conoscere la “vera” Amsterdam, fuori dai soliti percorsi turistici.
Valentina, Carolina e Sara si prenderanno cura di voi ascoltando le vostre richieste e suggerendovi tour dedicati e su misura, organizzando viaggi di gruppo o viaggi di istruzione e persino delle visite guidate nei musei.

A spasso tra Jordaan e Harleemmerbuurt

Grazie ad una splendida giornata, ed alle parole di Carolina, mi sono completamente lasciata sedurre dal fascino vintage ma al contempo moderno del famoso Jordaan, il quartiere degli artisti considerato tra i più antichi, ed oggi uno dei più ricchi, della città.

Grazie a questo tour ho scoperto un’Amsterdam nuova, un’Amsterdam che non mi sarei mai aspettata.
Perché anche io ho fatto l’errore di partire pensando a tutto quello che rientra nei cliché più scontati (coffee-shop, quartiere a luci rosse, mulini e tulipani..), senza pensare che anche qui avrei trovato il mio quartiere ideale, quel quartiere per un attimo mi fa desiderare di non ripartire più per tornare a casa.

Jordaan amsterdam

negozi del quartiere Jordaan

Ho scoperto che quelle abitazioni che oggi fanno gola a tantissime persone, un tempo erano magazzini stipati di casse di birra e merci varie che arrivavano transitando proprio attraverso i canali della città.

Ho scoperto che le case sono spesso storte, pendendo in avanti, per evitare che la merce (un tempo) o i mobili (oggi) sbattano contro i muri durante lo spostamento/trascloco: vi siete mai domandati a cosa servono quei ganci presenti in quasi tutte le abitazioni? Ecco spiegato il motivo!il quartiere Harleemmerbuurt di amsterdam

Jordaan

Ho scoperto che proprio qui nel Jordaan ha sede il più antico Brown Café (bruin café) di Amsterdam, uno dei più caratteristici locali olandesi reso celebre dai suoi interni in legno scuro e muri anneriti dal fumo.

Ho scoperto che le famose houseboat sono solamente un numero limitato, e che il loro valore é paragonabile a quello di una gondola veneziana.

A proposito di Venezia: ma chi si è mai permesso di dire che Amsterdam é la Venezia del Nord?
La presenza dei canali non implica sicuramente il fatto che queste due città si somiglino.

Houseboat amsterdam

Jordaan

Ho scoperto che qui le tende sono un optional, e mi sono fatta anche spiegare il perché da Carolina. La maggior parte della popolazione è calvinista, e una delle basi di questa religione è l’esaltazione del lavoro che nobilita l’uomo: non bisogna quindi vergognarsi delle cose che sono tutte guadagnate e non c’è bisogno di “nascondersi”.

tipiche abitazioni di amsterdam

E come ultima cosa ho scoperto di poter stravolgere i miei gusti.
Faccio una premessa: non mangio la torta di mele e non mi piace la menta ma qui ho assaggiato la torta di mele più buona di tutta Amsterdam, accompagnata necessariamente da bicchiere di acqua calda con qualche foglia di menta.

Ad Harleemmerbuurt ho invece trovato un quartiere storico ma moderno.
Quest’antitesi credo calzi a pennello ad Harleemmbuurt perché mi è sembrato di essere sulla soglia di una porta spalancata all’avanguardia e all’innovazione.
Abbiamo infilato il naso tra laboratori, botteghe di artigiani e i negozietti vintage.

Laboratori di amsterdam

Passeggiando in questa zona non vi consiglio altro che curiosare tra le vetrine: da un insolito negozio di caramelle fatte a mano – al cui interno potrete liberamente osservare il procedimento di produzione nel laboratorio a vista – ad un negozietto che vende thé in tantissime varianti, e che vi cullerà tra i suoi mille profumi. Il tutto senza mancare di scambiare quattro parole con qualche stravagante proprietario di un negozio vintage.

Info utili

Sito web: InsolitAmsterdam
Pagina facebook: InsolitAmsterdam
Contatti: insolitamsterdam@gmail.com

Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!

9 Comments

  • Valentina

    Bellissimo post! Io sono Valentina, è un piacere conoscere te che sei appassionata ai viaggi esattamente come me! Questo posti sono estremamente favolosi, proprio come le tue parole!

    03/06/2016 at 11:39 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Ciao Valentina! e piacere di conoscerti 🙂
      Purtroppo passi di qui in un momento di calma per ciò che riguarda la scrittura perché a causa di alcuni impegni mi sono bloccata un pochino, ma spero di riprendere presto a scrivere 🙂
      La prossima volta in Olanda mi piacerebbe esplorare anche i dintorni..tu ci sei stata?

      07/06/2016 at 12:42 PM
  • valentina

    Ci dovevo andare ad aprile e poi, causa ultimo momento, i prezzi erano davvero troppo alti, quindi ho cambiato idea e sono andata in Belgio! Spero però di riuscire a rimediare preso ^-^

    05/05/2016 at 9:02 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Vale!! Eh si in prezzi in quel periodo non sono bassissimi ma volevo assolutamente andare al Keukenhof 🙂
      Io devo venire a leggere del tuo mega-viaggiooooo … uff sono indietrissimo negli ultimi mesi!

      05/05/2016 at 12:42 PM
  • Monica I Viaggi di Monique

    Non vedo l’ora di passeggiare tra questi quartieri e scoprire un’anima di Amsterdam tutta nuova.
    Ho presto appunti eh 😉 Grazie per questi super consigli.
    Buoni nuovi viaggi
    Ciau Monica

    04/05/2016 at 12:53 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Buon viaggio Monica 🙂
      Non è una di quelle città frenetiche alla quale sono abituata (e che adoro nonostante sia una fan della natura) però colpisce sempre Amsterdam!
      Se hai bisogno di altro chiedi pure 🙂

      04/05/2016 at 3:39 PM
  • Francecsa

    Che bella Amsterdam: è una di quelle città in cui appena ci ho messo piede ho pensato che ci vivrei per un po’!

    p.s. ormai ogni città con i canali diventa una Venezia del Nord, tipo Amsterdam appunto, ma anche Annecy, in Francia: sono tutte belle, ma ognuna in modo completamente diverso (per fortuna).

    04/05/2016 at 12:34 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Esatto! Solo perché ci sono i canali mica deve essere simile per forza a Venezia! Io non ci ho trovato proprio nessuna somiglianza 🙂
      E lo trovo un bene perché ognuna di esse è unica a modo suo!
      Ad Annecy devo ancora andare purtroppo.. ma ne parlano tutti con gli occhi a cuore <3

      04/05/2016 at 3:41 PM
LEAVE A COMMENT