Dove vuoi andare?

Ti porto in viaggio con me...

The Cloud a Millennium Park Chicago

Due giorni a Chicago

23 morti per sparatorie tra le 23 e le 4 di mattina.
Questo era il titolo che scorreva nelle news sul canale della NBC alle 5:30 di mattina, visto dopo che il jetleg mi aveva permesso di dormire ben 5 ore!
Così sono stata accolta per i miei due giorni a Chicago.Grattacieli a Chicago

La capitale dell’Illinois è da molti considerata una delle città più pericolose degli Stati Uniti (se non del mondo) – fatto confermato anche da mia cugina, che ci vive da qualche anno, che a cena mi ha confessato di aver sentito più di una volta degli spari da casa sua – e la prima cosa che ho pensato vedendo quei titoli è stata “Iniziamo bene!!”.

Passeggiando poi per le sue strade, io non mi sono mai sentita in pericolo o in difficoltà e – come sempre accade quando desidero così tanto vedere un nuovo posto – ho finito per innamorarmi follemente di lei.

La percezione che si ha quando si visita un luogo da turista è diametralmente opposta rispetto a quella di chi ci abita ma, parlando con chi una metropoli del genere la vive tutti i giorni, mi è sembrato di percepire comunque un amore spassionato per una città che ha tanto da offrire.

Paragonata al genere umano, Chicago é un po’ come una bella donna (o uomo nel mio caso), di quelle che corteggi per molto tempo senza mai riuscire ad avere un riscontro positivo. Quando poi sembri pronto ad abbandonare le speranze, ecco che arriva il momento tanto atteso dell’incontro e tu hai le farfalle allo stomaco dall’agitazione.
Questa è stata la sensazione che ho provato, perché Chicago l’ho inseguita per tanti anni – mancandola sempre per un soffio a causa dei viaggi in altre zone degli Stati Uniti – e quando finalmente ci sono atterrata mi è sembrato di realizzare un sogno.

E’ stato un po’ come visitare gli U.S.A per la prima volta.

Chicago Loop

Chicago mi ha saputo conquistare – nonostante la sua fama – grazie al clima mite che straordinariamente ci ha accolto alla fine ottobre, proprio a ridosso della famosa festa di Halloween che finalmente sono riuscita a vivere nella terra dove i festeggiamenti sono i più folli al mondo.
Niente feste fighissime per me però, visto l’arrivo nel week-end in cui i party più cool erano già stati fatti, ma solo una passeggiata per scovare le case meglio addobbate e per tornare bambina, seguendo i passi dei piccoli nanerottoli che bussavano alle porte per il famoso Trick or Treat.

“Amare Chicago è come amare una donna dal naso rotto: anche se ne incontri una più graziosa, non ti sembrerà mai altrettanto bella”
(Nelson Algren)

Credo che Chicago sia così amata da chi la vive profondamente perché è capace di offrire di tutto, dal caos moderato di una megalopoli americana alla calma di un quartiere come Wicker Park, che ho subito identificato come casa.
Qui ho trovato la mia dimensione – come mi piace fare in ogni città che visito e che mi attira cosi tanto – perché la zona non è avvolta dai grattacieli e dal caos del Loop ma conserva il suo fascino un po’ più retrò.

COSA FARE ASSOLUTAMENTE NELLA WINDY CITY?

Come ho scritto più volte, i giorni necessari per capire bene una città purtroppo non ci sono quasi mai e se condiamo il tutto con un pizzico di on the road allora è proprio la fine.
Due giorni a Chicago sono il minimo sindacale necessario per potersi fare un’idea di come vive la famosa Windy City, e per riuscire a toccare con mano tutti i punti necessari per una prima visita.

Skyline Chicago

Pronti a partire?
VIA!

MILLENNIUM PARK E GRANT PARK

Questi parchi sono uno a fianco all’altro e si trovano nel famoso Loop.
Sono sicuramente tra i luoghi più affollati di Chicago ed il motivo è presto detto: fatevi un piccolo giro per vedere alcuni simboli della città, come ad esempio il famoso Cloud Gate (o come lo chiamano molti italiani “Il Fagiolone“) o la Crown Fountain.

The Cloud a Millennium Park Chicago

JHON HANCKOCK TOWER X COCKTAIL THE SIGNATURE ROOM

Il Jhon Hanckock é il grattacielo simbolo dello skyline di Chicago ed é diventato ancora più famoso da quanto hanno inaugurato il Tilt: 8 pannelli vetrati, situati al 94° piano, che si inclinano di 30° per offrire una prospettiva diversa sulla città.
Se non volete spendere i 5$, l’idea migliore è quella di salire alla Signature Room al 95° piano, dove potrete assaporare un cocktail con una delle migliori viste su Chitown.

 

SKYDECK @ WILLIS TOWER

Come a New York, anche a Chicago non mancano le possibilità di poter scegliere da quale grattacielo sia meglio soffrire di vertigini.
Lo Skydeck Chicago – posto al 103° piano della Willis Tower – vi permetterà di avere una vista a 360° su tutta l’area metropolitana della capitale dell’Illinois ed inoltre offre la possibilità di provare l’ebbrezza di camminare nel vuoto a 412m di altezza. E’ proprio qui infatti che si trova il famoso The Ledge, una sorta di “scatola” di vetro che sporge dal lato dell’edificio.
Sicuramente una delle cose imperdibili da fare in soli due giorni a Chicago.
Skydeck @Willis Tower Chicago

IL LOOP

Chicago è conosciutissima per il suo famoso Loop, termine che indica il centro finanziario della città.
E’ sicuramente la zona più turistica perché comprende il Millenium Park e la famosa Willis Tower, nonché un numero infinito di locali e attrazioni architettoniche conosciute in tutto il mondo.
E qui, a pochi passi dall’ingresso del parco, che parte una delle strade chiave di tutti i sognatori d’America: la Route 66.
Dove si trova? Al 78-98 East di Adams Street.

Inizio della Route 66 a Chicago

TOUR ARCHITETTURA

Se siete architetti alla scoperta di una delle migliori città d’America (almeno sotto questo punto di vista), a Chicago c’è la possibilità di fare un tour sull’acqua, alla scoperta del suo famoso skyline per capire e comprendere meglio tutto lo studio dietro alla costruzione di questi giganti d’acciaio.Grattacieli di Chicago

WICKER PARK & THE 606

Non vi capita mai, quando visitate una nuova città, di trovare una zona preferita? Di quelle che pensate “Oddio, quanto mi piacerebbe vivere qui!!”
Ecco: Wicker Park è il mio luogo del cuore a Chicago.
Pur essendo a poche fermate di metro dal Loop, questo quartiere offre uno spaccato di vita più vero e meno turistico.
Proprio qui si trova The 606, un parco sopraelevato (stile High Line a New York City) in cui è possibile fare una passeggiata o dello sport in mezzo ai molti locals.
Inutile dire quanto l’abbia adorato!Wicker Park

MILTON LEE OLIVE PARK

Se avete voglia di tranquillità questo è il posto perfetto.
Ci si arriva facilmente a piedi, raggiungendo il Navy Pier dal Magnificent Mile, e sembra una piccola oasi di tranquillità fuori dalla giungla urbana di downtown.
Troverete coppie a passeggio, persone con i loro amici pelosi a quattro zampe ed anziani che si riposano seduti su una panchina mentre scambiano quattro chiacchiere.
Potete anche fare un salto alla vicina Ohio State Beach, per avere un punto di vista sullo skyline di Chicago con i piedi nella sabbia.Milton Lee Olive Park

MANGIARE LA DEEP DISH PIZZA

Uno dei primi consigli che mi vengono spontanei quando mi si chiede cosa fare a Chicago?
Ovviamente mangiare la deep dish pizza!
Ero molto scettica inizialmente ma devo dire che sono rimasta sorpresa (e pure soddisfatta!), così tanto che ogni tanto ho pure voglia di mangiarla.
Come scritto qui, io l’ho provata da Uno Pizzeria e ve lo consiglio senza pensarci due volte.

VEDERE UNA PARTITA DEI CUBS

Mi sono mangiata le mani quando ho scoperto che durante la nostra visita si svolgevano alcune tra le partite più importanti della storia dei Cubs; la città pareva in subbuglio e per strada trovavamo gente che ci chiedeva di tifare per la loro squadra!
E’ stato infatti in quei giorni che è finita la maledizione della squadra di baseball di Chicago: dopo 108 anni hanno trionfato nella World Series e sono diventati campioni MLB.
Vedere una loro partita al Wrigley Field dicono sia un’esperienza da fare assolutamente durante una visita a Chicago; io mi sono accontentata di vederla da casa di mia cugina mentre cenavamo, ma se dovessi tornare ci farei un pensierino!Wicker Park a Chicago

NAVY PIER

Il Navy Pier probabilmente sarà più interessante se avete dei figli o se amate le cose super-turistiche.
All’ingresso passate per il solito susseguirsi di negozietti per poi arrivare al pontile, da dove si ha una della vista sul Lago Michigan e ci sono alcune giostre per i più piccoli.
L’attrazione più famosa è sicuramente la ruota panoramica, una delle più moderne al mondo.Navy Pier a Chicago

VISITARE QUALCHE MUSEO

Chicago offre un’immensità di musei da visitare, cosa ottima per quando il tempo in città diventa gelido o piovoso!
Io ammetto che visto il poco tempo non ne ho visto nemmeno uno ma, se siete interessati, sicuramente potete scegliere tra questi:

The Art Institute of Chicago
The Field Museum of Natural History
Chicago History Museum
Adler Planetarium
Museum of Science and Industry
Peggy Notebaert Nature Museum

MAGNIFICENT MILES

E’ senza ombra di dubbio la “via” più famosa di Chicago.
E’ un susseguirsi di negozi e ristoranti, ma una passeggiata qui può definirsi d’obbligo per osservare anche la varietà e la bellezza di alcuni edifici.
Il più famoso? Il Wringley Building, le cui due torri bianche sono collegate da un passeggio aperto a livello strada e da due passaggi pedonali chiusi a livelli più alti.Magnificent Mile Chicago

Scommetto che Chicago sarà capace di conquistare anche voi.

Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!

10 Comments

  • Isabella

    Ciao Elisa!
    Bel post! Non sai quanto vorrei visitare Chicago… sono stata negli Stati Uniti una sola volta, a New York, ma sin da quando ero bambina – vuoi per tutti quei film d’infanzia, vuoi per i telefilm nell’adolescenza, vuoi per il mio smisurato amore per il cinema americano – il mio sogno è quello di fare un viaggio on the road negli States. Non so il perché esattamente, mi affascinano da morire… e Chicago, ovviamente, è tra le prime della lista! Tra l’altro, “Appuntamento a Wicker Park” è una delle commedie che adorato di più in assoluto e mi piacerebbe vedere quei luoghi… spero di andarci molto presto!

    12/06/2017 at 6:28 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Ma sai che non conosco quel film??? Lo cerco IMMEDIATAMENTE!!!!
      Per l’on the road non puoi che trovarmi d’accordo… io li amo ed in America sono spettacolari perché ci sono posti incredibili!

      12/06/2017 at 7:46 PM
  • Mariacarla

    Ciao . Utilissimo questo tuo post. Come te ho sempre avuto il desiderio di visitare Chicago, ma non era mai nelle rotte dei miei viaggi in USA. Non so perchè sono attirata così tanto da questa città ma finalmente in agosto ci andrò. L’ho imposto come tappa nel mio ennesimo viaggio negli USA. Ovvio chee mi sono salvata il tuo post con tutti i tuoi consigli….ti saprò dire !

    12/06/2017 at 2:01 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Grazie mille! Come me, sempre desiderata ma lasciata un po’ indietro..
      Ad agosto sarà bellissima poi, con il bel tempo! Fammi sapere poi cosa ne pensi.. anzi, se hai dei social ti seguirò volentieri!

      12/06/2017 at 7:48 PM
  • Arianna

    Bellissimo questo post su Chicago: ci sono stata l’anno scorso e, da appassionata di arte e architettura, l’ho amata moltissimo! Posso aggiungere una meta che consiglierei? Il sobborgo di Oak Park, pieno di case progettate da Frank Lloyd Wright! 😉

    12/06/2017 at 1:11 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Grazie Arianna!
      Bhe, da appassionata di architettura direi che Oak Park è d’obbligo! Io visto il tempo a disposizione l’ho tagliata (purtroppo!)

      12/06/2017 at 3:28 PM
  • Ingegnererrante

    Sono stata a Chicago qualche anno fa, ma ancora la ricordo con piacere. Grazie per avermici riportato stamattina!

    12/06/2017 at 10:05 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      grazie 🙂
      io ci sono stata dopo averla sognata per un po’ e mi è piaciuta tantissimo! Una metropoli ma più a misura d’uomo

      12/06/2017 at 3:27 PM
  • Francesca

    Ero sicura che Chicago ti sarebbe piaciuta! Io non ho una passione sfrenata per gli USA ma mi piacciono comunque le grandi città e Chicago mi fa battere il cuore ogni volta che ne sento parlare o la rivedo in foto o in video.. aspetto solo un pretesto per tornarci!

    04/05/2017 at 8:56 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - Tripvillage

      Grazie Francesca! Ricordo ancora la tua immagine di Chicago, di quel ragazzo in bici che si era fermato in mezzo alla strada…
      Anche io, pur amando la natura, adoro anche le grandi città e Chicago è veramente perfetta e a misura d’uomo secondo me!

      04/05/2017 at 12:23 PM
LEAVE A COMMENT