Dove vuoi andare?

Ti porto in viaggio con me...

%title

Bergamo, la Città Alta

Bergamo è famosa per essere divisa in due parti: la più recente e moderna è la Città Bassa, mentre la Città Alta, la parte più antica, si trova sulla collina circondata dalle Antiche Mura Venete.

Il mio consiglio è quello di parcheggiare l’auto nella parte bassa della città per poi decidere come raggiungere il centro di Bergamo Alta con tre diverse opzioni:

  • La funicolare che, al costo di un normale trasporto pubblico, vi porterà nel cuore della Città Alta in soli 2 minuti e 40
  • Salendo i famosi scorlazzini, le scalinate che collegano la Città Bassa con la Città Alta
  • Sempre a piedi ma facendo il giro della cinta muraria.

Bergamo Alta è uno dei 4 capoluoghi di provincia – insieme a Lucca, Grosseto e Ferrara – ad essere ancora circondata dalle mura originali.
Noi abbiamo scelto di costeggiarle, fermandoci ogni tanto ad ammirare il panorama – reso splendido anche dalla bellissima giornata di sole – per arrivare a Porta S. Giacomo e fare così il nostro ingresso in città.%title

 

In pochi secondi vi ritroverete catapultati nel Medioevo, e chiudendo gli occhi io mi sono immaginata immersa in un borgo con abiti lunghi e scuri, carri e cavalli …
Arrivati nella Piazza del Mercato delle Scarpe, dove si trova la stazione superiore della funicolare, ci si immerge nelle piccole strade che tra fornai e negozietti portano alla Piazza Vecchia che accoglie la Biblioteca Civica, il Palazzo della Ragione, la Fontana del Contarini e il Campanone.%title

%title

Questa Torre Civica, ogni sera alle 22, rintocca ancora 100 colpi in memoria degli eventi passati quando era usata per indicare il coprifuoco che ricordava la chiusura delle quattro porte di accesso alla città.
Pagando 3€ potete salire per 52m e ammirare la bellezza del paesaggio circostante: la Bergamo più moderna ai vostri piedi, i monti e le vallate tutte intorno a voi.%title

Al di sotto del Campanone si trova un portico di cui conservo un ricordo speciale: durante la mia prima visita qui, una sera d’inverno di qualche anno fa, abbiamo avuto la fortuna di trovare un gruppo di alpini che cantava e ricordo ancora adesso l’emozione che avevo nel trovarmi lì in quel momento.
E’ stata una giornata particolare perché mi sono ritrovata con un amico che non vedevo da tempo e che mi ha fatto un po’ da guida, spiegandomi per esempio come negli anni 70 la città alta fu praticamente abbandonata perché in decadenza, poco curata e con un sistema fognario poco adeguato e chi ha acquistato immobili in quegli anni ora ha una bella fortuna tra le mani.

Dopo il pranzo a base di casoncelli bergamaschi e polenta ci siamo diretti – sempre a piedi – al Castello di San Vigilio con l’obiettivo di ammirare il paesaggio su tutta la Val Brembana e sulle Alpi Orobie, ma il tempo non è stato dalla nostra parte e proprio mentre “scalavamo” le ripide salite è scesa una nebbia degna della mia Pianura Padana che in men che non si dica ci ha travolto in stile Silent Hill, facendo cadere ogni speranza di vista su qualsiasi cosa a pochi metri dal nostro naso. Per concludere in bellezza una volta arrivati abbiamo anche trovato il Castello chiuso!

Ma lo prenderò come un invito a tornare presto…

Consigli Utili

  • Vi consiglio di lasciare l’auto in un multi-piano nella città bassa. Noi abbiamo optato per quello in Piazza della Repubblica, a circa 500m dalla stazione inferiore della funicolare
  • Per chi non riuscisse a farsi tutta la camminata in salita per il Castello di San Vigilio può optare per la seconda funicolare che porta proprio fino a quassù
Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!

10 Comments

  • Antonella

    È una zona che conosco pochissimo!! Chiassà se quest’anno riuscirò a trovare un po’ di tempo per farci un giro

    17/04/2015 at 8:54 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Io non c’ero mai stata e con questa iniziativa ho scoperto un bell’angolo di Italia che forse avrei visto tra tanto tempo…
      I colori del mare della Puglia sono splendidi anche ad aprile 🙂
      Fammi sapere se andrai, io scriverò qualche indirizzo qui (si, sempre a mangiare penso!!!)

      19/04/2015 at 6:07 PM
  • Claudia

    Mi fa sempre piacere quando vengono spese delle parole così dolci per la mia città! Bel post Elisa! ❤

    17/04/2015 at 7:10 AM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Grazie Claudia!!
      Io ed Erika abbiamo parlato di te proprio poco fa, tornando dal Gargano 🙂
      Devo venire a trovarti a Bergamo, così mi racconti a voce del tuo viaggione!!!

      19/04/2015 at 6:06 PM
  • Dany

    Però, che bella scoperta 😉 non sono mai stata a Bergamo perchè per me è un po’ fuori mano.. chi lo sa in futuro!!

    11/12/2014 at 6:24 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Si é molto carina…a me piace sempre!!
      pwccato per la nebbia nel pomeriggio perché voglio proprio tornare a veder il castello! Se decidi di visitarla avvisami 😉 io sono ad un’oretta di strada!!!
      Magari vengo prima io a Genova..tanto ci metto poco anche lì !!

      12/12/2014 at 12:04 AM
  • Valentina

    Molto carina, ne avevo sentito parlare ma non avevo mai visto foto 🙂

    11/12/2014 at 1:31 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Si Vale… è particolare! Poi d’estate mi diceva il mio amico che stanno proponendo un sacco di iniziative, quindi diventa ancora più interessante!

      11/12/2014 at 5:05 PM
LEAVE A COMMENT