Dove vuoi andare?

Ti porto in viaggio con me...

%title

09/11 Memorial – WE’LL NEVER FORGET

Sono già passati tredici anni da quel giorno…e chi ha letto il mio primo post su New York sa quando per me sia significativo.

%title

fonte: wikipedia.it

Dopo l’immensa tragedia dell’11 settembre 2001 che ha colpito una città, una Nazione e il Mondo Intero, New York ha saputo risollevarsi e, nonostante l’immensa ferita nel profondo del suo cuore, sta facendo di tutto per tornare allo splendore che l’ha sempre contraddistinta.

Ma c’é un luogo – quel luogo – che mi commuove ogni volta.

Dove sorgevano le Twin Towers oggi si trova il 9/11 Memorial che comprende:

  • Il National September 11 Memorial aperto il 12 settembre 2011. E’ un tributo di ricordo e onore per le circa 3.000 vittime degli attacchi terroristici al World Trade Center, del volo United 93 schiantatosi vicino a Shanksville (Pennsylvania), e del Pentagono, e per le sei persone uccise nel World Trade Center nel febbraio 1993.
    Dove un tempo sorgevano le Torri Gemelle oggi si trovano le Reflecting Pools, piscine riflettenti costruite con pannelli in bronzo nei quali sono incisi i nomi di tutte le persone che hanno perso la vita negli attentati del 1993 e del 2001. Le reflecting pools sono diventate le più grandi cascate artificiali del Nord America e il progetto é stato selezionato attraverso una competizione che comprendeva più di 60 nazioni e 5000 disegni.
  • National September 11 Memorial Museum, uno spazio espositivo che racconta la storia dell’11 settembre attraverso schermi multimediali, archivi, narrazioni. Qui é ricordata anche la vita di ogni vittima degli attentati del 2001 e del 1993 dato che i visitatori hanno l’opportunità di conoscere le vite degli uomini, delle donne e dei bambini che sono morti.

Ho trovato un silenzio disarmante durante la mia prima visita al memoriale, e questo segno di rispetto mi ha colpito profondamente.%title

Oggi al posto delle Twin Tower sorge il One World Trade Center, noto ufficialmente come Freedom Tower.

%title

One World Trade Center – feb.2012

%title

One World Trade Center – sept.2013

Sono stata negli USA per 2 volte nel giorno 11 settembre e non mi dimenticherò mai due episodi:

  • 11 Settembre 2011, a Miami. Un aereo ha sorvolato la spiaggia con uno striscione: 09/11 WE’LL NEVER FORGET
  • 11 Settembre 2012, a Carmel by the Sea. In questa piccola cittadina della California si svolgeva una commemorazione con le forze dell’ordine: un testimone raccontava di come fosse sopravvissuto all’attacco vedendo però morire il suo amico. Un momento toccante e commovente, concluso con una frase che ancora porto incisa nel cuore: WE’RE UNITED THAN BEFORE, WE’RE STRONGER THAN BEFORE.

%title

Info Utili:

      • I biglietti per il 9/11 Memorial Museum sono a pagamento ed acquistandoli on-line potete programmare la vostra visita e scegliere il giorno e l’orario migliore, evitando le file.
      • Ogni martedì, dalle 17 fino alla chiusura, é disponibile l’ingresso gratuito attraverso la prenotazione di un numero limitato di biglietti a partire da una settimana prima (ndr. il martedì della settimana precedente dalle 9 di mattina)
      • Per la visita esclusivamente al memoriale non serve ticket
      • Da maggio 2015 ha aperto il One World Observatory, l’osservatorio del One World Trade Center. Si tratta dell’osservatorio posto sull’edificio più alto dell’emisfero occidentale e offre un’esperienza unica.

You’re missing when I shut out the lights
You’re missing, when I close my eyes
You’re missing, when I see the sun rise
You’re missing

Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!

18 Comments

  • Antonella

    Io ho trovato sia il memorial che il museo davvero toccanti. Ricordo bene l’11 settembre : avevo appena iniziato la prima media, e non conoscevo le Torri Gemelle, ma quell’evento fu, per me come per tutti, così scioccante che Ground Zero è stata la mia prima tappa nella Grande Mela. Visitare questi luoghi è un’esperienza forte, difficile da dimenticare: da fare assolutamente!

    22/02/2015 at 3:01 PM
  • Diana Bancale

    Complimenti per il bell’articolo. Anche a me il memorial ha fatto una grande impressione. Quando ci sono stata io era Natale e c’era tantissima gente, eppure è come se intorno ci fosse un rispettoso silenzio, rotto solo dallo scroscio d’acqua delle fontane. Non dimenticherò mai le lastre di pietra con i nomi delle vittime incisi. Davvero toccante!

    20/01/2015 at 11:27 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Io sono stata a NY 7 volte e la prima era nel 2007..erano già passati 6 anni ma ricordo una grande voragine. Non oso immaginare come potesse essere dopo qualche mese o dopo 1-2 anni. E’ un luogo che non può’ lasciare indifferenti.. per fortuna che c’é rispetto anche quando c’é molta gente

      20/01/2015 at 11:31 PM
  • Chris

    Quando ci siamo stati dovevano ancora costruire la Freedom Tower e in quel luogo c’era solo uno spazio pieno di polvere con la bandiera americana svolazzante e con tanti biglietti appesi ovunque, davvero triste, ma sono d’accordo con te, non dimenticare mai! Grazie per il bell’articolo!

    25/09/2014 at 4:23 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      L’unica fase che mi manca é purtroppo quella iniziale, con le Torri 🙁
      nei vari viaggi a NY ho visto il “buco” e i lavori, ho visto la Torre in costruzione, ho visto le fontane ed ora voglio tornare per il museo 😉
      grazie a te per essere passato!

      29/09/2014 at 9:45 PM
  • Dany - Racconti di viaggio e non solo

    Mi ricordo ancora come se fosse ieri quando hanno annunciato quello che era successo 🙁

    24/09/2014 at 5:16 PM
  • roby1984it

    Mai stato a NY, ma considerate le offerte di voli che girano ultimamente (anche con la Tap Portuga, ottima compagnia!!) spero di andarci presto!

    20/09/2014 at 3:06 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Si, ormai New York é raggiungibile facilmente tra le migliaia di voli che la collegano al resto del mondo e le tariffe che si sono fatte accessibili.
      Molto carino il tuo blog 🙂 il Brasile lo sogno da taaaaaanto!!

      23/09/2014 at 8:33 PM
  • ambrasomewhere

    Ci sono stata quando era stato da poco approvato il progetto del memoriale. Era come se ci fosse un buco nella città. Non esistono altre parole per definirlo. Un buco.

    16/09/2014 at 8:54 PM
  • Pam | a Blonde around the World

    Per quanto adori l’America come paese, e la sua gente, il suo Governo e tutto quello che ne deriva mi da i brividi. L’11 settembre resta una data da ricordare con lutto, per gli americani sicuramente, e per la povera gente che è rimasta vittima degli incidenti, ma porta purtroppo anche le conseguenze che sono derivate da quell’atto per il resto del mondo.
    Perdonatemi per aver espresso il mio punto di vista, in pieno rispetto dei vostri.

    16/09/2014 at 3:12 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Ciao!! ma figurati..perdonarti di cosa? Come dici tu, hai espresso il tuo punto di vista..ci mancherebbe!!
      Penso che le conseguenze ad un atto del genere siano state inevitabili, sopratutto da un Paese come l’America che ha, come dicevi tu, un Governo del genere.
      Se devo essere sincera, a quei livelli i brividi me li danno tutti..la differenza é che l’America é veramente sulla bocca di tutti per via della sua potenza.
      Come dicevi tu, il mio post comunque voleva solo essere veramente un piccolo contributo alla memoria di chi ha perso la vita in quel giorno perché non posso fare a meno di pensarci.
      A presto!

      16/09/2014 at 6:23 PM
  • 2Giromondo

    Ricordo ancora quel giorno..In Tv, la notizia, le immagini.. Si può solo immaginare, il terrore l’angoscia il vuoto di quei momenti.. per questo non dobbiamo assolutamente dimenticare!

    12/09/2014 at 3:31 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Non penso sia possibile dimenticare… se ci penso ancora adesso mi viene la pelle d’oca!

      14/09/2014 at 11:17 AM
  • trentazero

    QUanto mi e’ dispiaciuto non riuscire a visitare il memoriale.
    Giornate come quella non si dimenticano.

    11/09/2014 at 4:22 PM
    • Elisa - Tripvillage
      Elisa - TripVillage

      Decisamente impossibile da dimenticare.
      Il memoriale é molto toccante, pensando poi a quello che é successo esattamente in quel punto…é da pelle d’oca e magone proprio

      14/09/2014 at 11:17 AM
LEAVE A COMMENT